S & P: Codice Etico

Etica

Mantenere l’integrità della ricerca e della sua presentazione è un obiettivo che può essere raggiunto seguendo le regole di buona pratica scientifica, con attenzione ai seguenti aspetti:

  1. Il manoscritto non può essere stato sottoposto a più di una Rivista simultaneamente.
  2. Il manoscritto non può essere stato pubblicato in precedenza (in parte o in toto), a meno che il nuovo lavoro non riguardi un ampliamento del lavoro precedente (in tal caso si prega di fornire trasparenza sul riutilizzo del materiale per evitare “l’auto-plagio”). La Rivista può usare un software per lo screening del plagio.
  3. Dopo l’accettazione di un manoscritto per la pubblicazione non sono permesse variazioni da parte degli autori.
  4. I dati non devono essere costruiti o manipolati (comprese le immagini) per supportare le proprie conclusioni.
  5. I dati, il testo e le teorie di altri autori non devono essere presentati come se fossero propri (“plagio”). Devono essere attribuiti adeguati riconoscimenti per gli altri lavori scientifici (questo include materiale che è strettamente copiato o anche parafrasato). In caso di copia letterale di materiale altrui devono essere utilizzate le virgolette.
  6. Gli autori i cui nomi appaiono nel lavoro hanno contribuito in misura sufficiente al lavoro scientifico e quindi condividono la responsabilità per i risultati.
  7. Su richiesta, gli autori devono essere in grado di invare la documentazione o i dati rilevanti al fine di verificare la validità dei risultati.

Dichiarazione di interesse

Tutti gli autori – entro tre anni dall’inizio della ricerca presentata – sono invitati a rivelare qualsiasi reale o potenziale conflitto di interesse, tra cui eventuali rapporti finanziari, personali o di altra natura con altre persone o organizzazioni, che potrebbe impropriamente influenzare il loro lavoro.